ASSOCIAZIONE LA RONDINE
Associazione La Rondine
Via Mozart, 20 - 20021 Bollate (MI)
02 33300735
info@larondine.it

25 ANNI FA CHERNOBYL

Il 26 aprile del 1986 avveniva il più grande disastro nucleare della storia. A seguito di un’esplosione, il contenitore del quarto reattore della centrale di Chernobyl fu scoperchiato liberando nella atmosfera grandissime quantità di fumi e polveri radioattive, che sono poi ricadute sui territori circostanti, soprattutto in Bielorussia. A 25 anni di distanza le conseguenze rimangono gravi e l’esigenza di aiutare quelle popolazionei è ancora fortissima, soprattutto per i bambini.

RIPARTITI I BAMBINI DI PRIMAVERA

Oggi sono ripartitii bambini del turno di primavera, ospitati dalle famiglie di Milano e Novate Milanese. Il viaggio di rientro è andato bene e sono tutti arrivati a destinazione.

ATTENTATO A MINSK, UN’ALTRA VITTIMA

Sale a 13 il numero dei morti causati dalla bomba dell’11 aprile. Il numero dei feriti è di 203. Fra i responsabili forse una donna.

GIORNATA DI LUTTO NAZIONALE IN BIELORUSSIA

Oggi la Bielorussia si ferma per una giornata di lutto nazionale proclamato per onorare le vittime dell’attentato di ieri alla metropolitana di Minsk. La nostra associazione e tutte le nostre famiglie esprimono affetto e vicinanza agli amici bielorussi.

BOMBA ALLA METROPOLITANA DI MINSK

Ieri sera, alle ore 17,56, c’è stato un attentato terroristico a Minsk. Una bomba è esplosa alla stazione Oktiabrskaya della metropolitana. E’ al centro della città, punto di incrocio fra le due linee. Al momento si contano 12 morti e 151 feriti, circa 40 dei quali molto gravi. La bomba, confezionata con palline di acciaio, è stata posta sotto una delle panchine sulla pensilina della stazione. A quell’ora la mteropolitana è sempre affollatissima, il Ministero dellInterno dice che erano presenti almeno 300 persone. Le autorità finora si astengono dal fornire notizie sulla possibile matrice. La città e soprattutto la metropolitana funzionante sono fortemente presidiate dalla polizia e dalle altre forze dell’ordine. In mattinata si era diffusa la notizia di un’altra bomba su un autobus della liena 100, ma è stata smentita dalle autorità. IlPresidente Lukhshenko dice che si tratta di un tentativo per destabilizzare il Paese.
CRISI ECONOMICA IN BIELORUSSIA – 10 APRILE 2011
In Bielorussia si sta verificando una corsa all’accaparramento di valuta straniera, con forte caduta del valore del Rublo. Voci insistenti parlano di una prossima svalutazione della moneta nazionale. Scarseggiano anche le merci, in attesa di essere riesposte alle nuove quotazioni.