ASSOCIAZIONE LA RONDINE
Associazione La Rondine
Via Mozart, 20 - 20021 Bollate (MI)
02 33300735
info@larondine.it

AIUTI IN LOCO

La popolazione bielorussa sopporta una grave e critica situazione economica e sociale che aggrava le conseguenze del disastro ecologico dovuto alla catastrofe di Cernobyl. Minime sono le capacità di acquisto delle famiglie che possono contare su stipendi medi dei lavoratori di circa BYN 350/400 mensili con una pesante inflazione (1 Euro=2,305 Rubli). Nei villaggi aiuta un poco la disponibilità di un esiguo numero di animali (polli, maiali e mucche) che molte famiglie riescono ad allevare nei propri cortili. Da ciò derivano anche piccole forniture di uova e latte. Ovviamente tutto è a rischio di contaminazione. Spesso ciò non è destinato all’alimentazione ma forma oggetto di baratto in cambio di altra merce. La dignità della popolazione è comunque ancora abbastanza forte. E’ dunque doveroso offrire aiuti in modo mirato e, soprattutto, destinato a finalità collettive. Sono senz’altro da evitare gli aiuti individuali, soprattutto l’invio di pacchi, concentrando le eventuali disponibilità nella associazione, mettendola così in grado di portare aiuti seri e necessari. Per questa ragione aiutiamo le scuole nelle opere di manutenzione e con la fornitura di materiale scolastico, ma anche per garantire il riscaldamento durante l’inverno. Sono state effettuate anche forniture di medicinali e complessi vitaminici. La loro distribuzione avviene esclusivamente a scuola per potere controllare i dosaggi e che tutti i bambini ne ricevano in ugual misura. In alcuni casi sono stati fatti interventi di sostegno finanziario a famiglie veramente bisognose, ma sotto il controllo di nostri responsabili di fiducia e soprattutto a sostegno di necessità sanitarie di tipo diagnostico e curativo. In ogni caso non dobbiamo intervenire solo con semplice assistenzialismo. Ciò sarebbe fortemente dannoso per queste persone alle quali rischieremmo di insinuare la convinzione o l’abitudine che basti chiedere per ottenere, scoraggiandole dal lottare per la loro vita. Ogni aiuto deve essere compreso come importante per tutti. Noi dobbiamo tentare di essere loro di supporto, di guida e suggerimento perché possano almeno pensare di voler riemergere. In futuro ci impegneremo ad incrementare i nostri aiuti per i villaggi. I nostri partner in loco hanno nel tempo  realizzato programmi e progetti di utilità sociale: sostegno di asili per bambini cerebrolesi, la mensa per i poveri e gli anziani, assistenza a bambini diabetici, corsi professionali e di lingue straniere per giovani, assistenza ai carcerati, attività di incontro tra anziani e giovani. L’Associazione La Rondine ha partecipato a questi progetti con materiale e finanziamenti mirati e controllati. Ora assistiamo il Centro Sociopedagogico di Recitsa, che si occupa di bambini orfani sociali. Recentemente abbiamo deliberato di finanziare l’acquisto di nuovi letti per i bambini ospitati e attrezzature ludiche per il giardino esterno oltre l’acquisto di un computer.